Page 2 - AppuntiAssiscoutDiSpiritualità
P. 2
DIRITTI RISDERVATI ASSISCOUT


Dagli atti dell’Assemblea Generale del 14 febbraio 1999
A cura di Fabio Albanese


“L’ASSISCOUT” e un’associazione laica che vede nel
pluralismo e nel confronto una ricchezza e una possibilità
di crescita e maturazione.
La definizione di associazione scout laica adottata
dall’ASSISCOUT comporta che le scelte politiche, religiose e

civiche vengano viste come un fatto personale e privato dei
propri associati.
Tutti gli iscritti, tuttavia, sono invitati a percorrere un
cammino di ricerca di una scelta personale e cosciente in
ambito civico politico ed etico, venendo incoraggiati a
vivere attivamente i valori espressi dalla LEGGE SCOUT e
confrontarsi con essi.


Esplorare. Essere Scout significa essere una persona
capace di esplorare, lo sappiamo.
Chiunque di noi, dal castorino al Rover, al capo, ha vissuto
in prima persona la magia dell’esplorazione, dell’inoltrarsi
in territori sconosciuti, di scoprire la realtà che ci circonda,
la magia della natura... e non meno importante... di fare
tutto questo assieme.
Esiste tuttavia anche una realtà interna a noi, non meno im-
portante, anzi. Una realtà che è fatta di ciò che siamo, di
ciò in cui crediamo, delle motivazioni che ci spingono a fare
determinate scelte.
Una realtà che va ascoltata, capita, fatta crescere.
Essere Scout non significa solo acquisire determinate abilità
tecniche: saper montare una tenda, saper accendere un
fuoco, saper costruire l’alzabandiera. Significa crescere
come persona, integralmente, diventare, in altre parole,
adulti capaci di vivere da protagonisti le proprie scelte,

3
   1   2   3   4   5   6   7