image/svg+xml1 Edizione 2019 DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml3 Hai ricevuto l’investitura scout, cioè sei un ragazzo che si è impegnato a seguire delle precise regole di vita (Legge Scout) e che si è proposto pubblicamente di mantenere una Promessa “assai difficile e seria”, sono parole di B.P., il quale aggiunge anche che “nessun ragazzo è uno Scout a meno che non faccia del suo meglio per mantenere la sua Promessa” e che “...lo Scautismo non è soltanto un divertimento, ma richiede molto da ciascuno”. Allora, per prima cosa, cerca di darti da fare per essere quello che ci si aspetta da te: una persona preparata nello spirito e nel corpo. Dopo aver pronunciato la Promessa tu non sei più un bambino, perché hai fatto delle scelte, ti sei assunto delle responsabilità, hai impegnato il tuo onore. Ricordatelo ogni volta che ti viene la voglia di non essere coerente e metti gli altri nelle condizioni di ricordarselo, con il tuo comportamento. Ormai chiunque ti conosce, dai tuoi familiari ai tuoi squadriglieri, ai tuoi capi, ai tuoi amici, compagni, insegnanti, membri della comunità parrocchiale, ha il diritto di contare su di te, come su di uno “disponibile” a rendersi utile e... capace di farlo. In questo consiste il tuo onore e in questo devi riporre ogni tuo vanto. La tua Pista di Scout adesso ti pone come traguardo la Seconda classe. Gli Scout di Seconda classe rappresentano, all'interno del Riparto, la struttura portante, perché sono capaci di badare a se stessi e di provvedere al buon andamento della Squadriglia e del Riparto, sia prendendosi cura dei più giovani e inesperti, sia realizzando delle imprese e delle attività importanti e notevoli. ISTRUZIONI Esamina tutte le prove nel loro complesso, ti accorgerai che esse si dividono per “settori”. Nessuno di essi è più importante o meno importante di un altro. Alcuni si riferiscono particolarmente alla tua DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml4 preparazione culturale e saranno l’alimento base per la formazione del tuo carattere, altri ti aiuteranno a irrobustire il tuo fisico e a darti sicurezza in te stesso, altri ti orienteranno a “sapertela cavare” in ogni circostanza sviluppando le tue doti di destrezza, osservazione, intuizione, abilità manuale, cose necessarie per essere auto-sufficienti e utili agli altri. Tutti insieme saranno l’indispensabile bagaglio che ti permetterà di giocare la tua parte nel gioco della vita, di essere l’uomo giusto al posto giusto per servire gli altri, per lasciare il mondo migliore di come lo hai trovato, per sentirti felice. Ogni settore è diviso in due parti. La prima parte, le prove base, sono prove “necessarie” e le devi superare tutte; tra quelle della seconda parte invece puoi scegliere, d’accordo con il tuo Capo Riparto, quelle che ti piacciano di più (non quelle che sono più facili, perché uno scout non è così meschino) e sarà sufficiente che ne superi almeno due o tre per ogni “tecnica”, così come ti indicherà il tuo Capo Riparto. Chi ti potrà aiutare ad apprendere le tecniche nuove e a capire i significato del tuo percorso? il tuo Capo Riparto; il tuo Capo Squadriglia; gli Aiuto-Capi; gli Scout di Prima classe; il libro “Scautismo per ragazzi”; la tua volontà e la tua coscienza che hanno l’ultimo posto, perché in questo settore ognuno deve mettersi in dialogo con se stesso e non spetta a chi scrive queste note giudicare se ne hai e quanta ne hai dell'una e dell’altra. N.B.: il bilancio di questo percorso lo offrirà il tuo Quaderno di Caccia che se sarà pieno di note, schizzi, relazioni, scoperte, ecc. dimostrerà la costanza e la profondità del tuo sforzo. Se sarà vuoto e superficiale... DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml5 Prove di base Conoscere almeno cinque grandi religioni del mondo: saperne illustrare la storia e le caratteristiche, nonché le festività e ricorrenze tipiche ed i principali rituali, riportandoli sul proprio Quaderno di Caccia. Conoscere e saper esporre i principali punti di convergenza tra le varie religioni (concetti ecumenici) ed i parallelismi tra questi e l’etica di ispirazione laica. Prove personali Predisporre la pianta (di una parte) del mondo, indicando i luoghi sacri di almeno tre religioni ed i principali itinerari di pellegrinaggio del passato e del presente. Ricercare tradizioni ed usanze relative alle festività e ricorrenze religiose di una religione a scelta, diversa da quella praticata. Acquisirne o riprodurne materiali, iconografia o documentazione e presentarle alla propria Squadriglia o Riparto, illustrandone le origini ed il significato simbolico. Conoscere le principali religioni praticate nella propria zona e aver visitato i luoghi di culto di almeno due di esse, conoscendone il valore storico-monumentale e religioso, nonché le vicende storiche della comunità relativa. Ho completato il sentiero il giorno: _____________ Timbro e firma del Capo Riparto DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml6 Prove di base Essere in grado di spiegare il significato del Motto, del terzo punto della Legge scout e del secondo punto della Promessa. Saper eseguire una fasciatura, anche se di fortuna. Avere nozioni fondamentali di primo intervento per fronteggiare razionalmente i casi più usuali quali emorragie, ustioni, colpi di sole, distorsioni, ferite, svenimenti, avvelenamenti, ecc. Sapere come si interviene (soprattutto cosa non si deve assolutamente fare) in caso di fuga di gas, carica elettrica, incidente stradale. Aver partecipato con un ruolo importante ad un servizio insieme ad altri ragazzi del paese o quartiere. (Alcuni degli argomenti delle prove 2 e 3 sono trattati da B.P. su S.p.R. nelle chiacchierate 24 e 25). Prove personali A casa rifare da solo il letto ogni mattina. Al Campo avere sempre in ordine il proprio equipaggiamento e quello di Squadriglia affidato alle proprie cure. Saper costruire una barella (almeno due tipi diversi, anche con materiali di fortuna) e saper trasportare un ferito per almeno 50 metri. Far entrare al primo lancio, nel vano di una finestra del primo piano, il capo libero di una corda. Calare un compagno da tre metri di altezza con il nodo bolina doppio. Conoscere e saper approntare il materiale necessario per la cassetta di pronto soccorso per le attività di Squadriglia e di Riparto. Conoscere l’ubicazione degli ospedali della zona e le loro specializzazioni, nonché gli itinerari più rapidi per raggiungerli. DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml7 Conoscere l’ubicazione (indirizzo e telefono) dei vari servizi di Pronto Soccorso e di Pronto Intervento, documentandosi anche sulla loro organizzazione e sulle loro specifiche funzioni. Conoscere l’indirizzo e il numero di telefono di alcuni medici. Prove di base Saper eseguire correttamente i sei esercizi elementari di B.P., conoscerne l’utilità e il significato. (Leggere la chiacchierata 17 di S.p.R.). Nelle forme più usuali di atletica leggera (corsa, salti, lanci) conseguire risultati adeguati alla propria età. Conoscere le regole di igiene fisica e rispettarle. Prove personali Effettuare un passaggio alla marinara di almeno cinque metri. Saper nuotare bene, essere allenati. Aver determinato la propria cadenza di passo scout in modo da percorrere due chilometri in 15 minuti esatti, senza far uso dell'orologio per determinare il tempo. Saltare senza esitare da un’altezza di due metri. Aver partecipato senza eccessivo sforzo ad una marcia di almeno 8 chilometri. Conoscere alcuni esercizi ginnici o giochi sportivi da eseguire. Praticare la ginnastica ogni mattina, appena sveglio. per far fare ginnastica alla Squadriglia, la mattina al campo. Conoscere le principali regole di prudenza e di sicurezza per le attività In acqua e saper effettuare un salvataggio. Conoscere e dare dimostrazione di saper rispettare DIRITTI RISERVATI ASSISCOUT
image/svg+xml8 le regole di sicurezza in situazioni ambientali pericolose (sentiero di alta montagna, presenza di burroni, ripidi pendii, ghiaioni, tempo cattivo, ecc.). Usare la bicicletta per gli spostamenti abituali; aver fatto un percorso di almeno 50 chilometri in un tempo adeguato (media 25-30 Km/h). Conoscere almeno dieci giochi fisicamente utili da fare in Squadriglia. Aver segnato le quotazioni delle proprie capacità fisiche (salto, corsa, lanci, ecc.) su una apposita scheda aggiornabile nel Quaderno di Caccia. Conoscere l’ubicazione dei principali impianti sportivi presenti nella zona (piscine, palestre, campi di calcio, piste di pattinaggio, ecc.). Sapersi arrampicare su un albero fino a 3 metri di altezza.